Main menu

Una Rete Contro l'Azzardo

La finalità del progetto “Una Rete Contro l’Azzardo: dagli amministratori ai cittadini” è quella di prevenire il fenomeno del GAP attraverso la diffusione della conoscenza del fenomeno e della normativa di riferimento verso gli Amministratori, la Polizia Locale, gli Operatori Sociali, il Terzo Settore, la cittadinanza. Alla finalità preventiva si affianca quella di incentivazione alla dismissione degli apparecchi di gioco e di supporto e tutela delle famiglie dei giocatori d’azzardo problematici.

Il primo obiettivo prioritario del progetto è individuare i luoghi sensibili, i pubblici esercizi e le sale gioco con installati (New slot) AWP e Vlt, al fine di fornire una base teorico-pratica, mappa georeferenziata e report qualitativo, alle Amministrazioni. In questo modo i Comandi di Polizia Locale avranno uno strumento indispensabile per le azioni di vigilanza previste nella normativa regionale e gli Amministratori avranno a disposizione una definizione puntuale del fenomeno importante per qualsiasi attività di programmazione. Per scaricare il documento di analisi “La diffusione degli apparecchi per il gioco d’azzardo lecito nei 25 Comuni degli Ambiti Territoriali Lomazzo-Fino Mornasco e Mariano Comense, la percezione del problema GAP nei gestori e nei giocatori” vai alla sezione MATERIALE ANALISI.
Per scaricare le Mappe geo referenziate dei Comuni vai alla sezione MAPPE GEO REFERENZIATE.

Il secondo obiettivo prioritario è incentivare i gestori di pubblici esercizi che scelgono di non installare o di dismettere apparecchiature per il gioco d’azzardo lecito. Alla definizione di misure di incentivazione attuate dai Comuni partner si affiancherà una importante campagna di comunicazione.

Il terzo obiettivo è informare la cittadinanza, in un’ottica di prevenzione universale, dei rischi di dipendenza del gioco d’azzardo lecito in modo da rendere meno attrattivi i luoghi del gioco. Oltre alla popolazione in generale si vogliono raggiungere 3 target ritenuti prioritari: anziani, giovani e cittadini stranieri.
Per visualizzare e scaricare le locandine con gli appuntamenti pubblici vai alla sezione INCONTRI PUBBLICI.

Il quarto obiettivo è formare gli assistenti sociali, gli operatori sociali e gli operatori della Polizia Locale. I primi saranno formati sul tema del Gioco d’Azzardo Patologico, in modo da accrescere la loro capacità di riconoscimento precoce e di orientamento. Gli operatori della Polizia Locale saranno formati su normativa e loro ruolo nel contrasto al GAP, al fine di fornire idonei strumenti, da affiancare alla mappa georefenziata, per le attività di controllo e vigilanza. 

Il quinto ed ultimo obiettivo è quello di fornire un orientamento legale ai giocatori problematici/patologici e alle famiglie, in riferimento alla tutela del patrimonio.

 

PER APPROFONDIMENTI:

www.noslot.regione.lombardia.it www.andinrete.it www.giocaresponsabile.it.

 

Progetto co-finanziato da Regione Lombardia