Main menu

Una Rete per Non Cadere nell'Azzardo

Il Comune di Lomazzo e le Amministrazioni partner lavorano attivamente sulla tematica del contrasto al gioco d’azzardo patologico dal 2013, in collaborazione con le istituzioni sanitarie dedicate, ATS Insubria e ASST Lariana. Nel precedente progetto, co-finanziato da Regione Lombardia, sono stati mappati tutti gli esercizi con AWP e VLT e sono stati somministrati dei questionari a gestori e giocatori. Il report di analisi della mappatura ha permesso di fornire alle Amministrazioni un quadro preciso della presenza di tali apparecchi sul territorio. Il Gruppo Amministratori Contro l’Azzardo ha proposto dei format di Delibera di Consiglio, approvata da 20 Amministrazioni, dove si prende atto formalmente del problema, si propongo sgravi fiscali e pubblicizzazione degli esercizi no slot, si delibera di destinare tutte le sanzioni incassate agli Uffici di Piano per azioni di prevenzione e si da mandato al Sindaco di emanare un atto che regoli gli orari di funzionamento degli apparecchi AWP e VLT. In seguito è stato proposto un format di Ordinanza sindacale per la limitazione degli orari di funzionamento.  A gennaio 2018 15 Sindaci hanno emanato l’Ordinanza: Cadorago, Cirimido, Fenegrò, Fino Mornasco, Grandate, Limido Comasco, Locate Varesino, Lomazzo, Rovellasca, Vertemate con Minoprio, Mariano Comense, Lurago d’Erba, Arosio, Carugo, Inverigo.

La progettualità 2017-18 è motivata dalla necessità di esplorare altre aree di intervento necessarie a soddisfare i bisogni emersi.

L’azione prioritaria è quella di Ricerca. I partner considerano molto importante rilevare come i giovani utilizzino il proprio tempo libero, i nuovi media e se entrino in contatto con il gioco d’azzardo on line. La rilevazione sarà condotta con una modalità di ricerca azione che permetterà non solo di effettuare una rilevazione statistica ma anche di discutere i temi direttamente con i destinatari, ascoltando i giovani all’interno della scuola. Il report dell’azione sarà condiviso sia con le Scuole e le Amministrazioni partner, sia con il territorio, favorendo in tal modo l’apertura di un dialogo tra genitori, studenti e istituzioni. Inoltre il report sarà una importante base per l’attività di programmazione delle politiche giovanili degli Uffici di Piano coinvolti.

Seguendo la logica del dialogo territoriale tra giovani e comunità, viene proposta una attività di Formazione per gli adulti di riferimento delle associazioni sportive, oratori, associazioni genitori. I percorsi di formazione verteranno sulla definizione dei fattori di rischio, l’individuazione precoce e i luoghi di cura. Come per l’attività di ricerca, la metodologia che sarà utilizzata privilegerà i piccoli gruppi che permettono un alto livello di confronto e condivisione.

Per il target giocatori e familiari si prevede di implementare un servizio di “aggancio” e filtro anonimo tramite un numero di telefono utilizzabile solo con l’app WhatsApp e un indirizzo email dedicato. La motivazione dell’azione, condivisa con il partner ASST Lariana, è quella di verificare se uno strumento user friendly e anonimo come WhatsApp possa agevolare il passaggio dei giocatori e/o dei familiari verso i luoghi di cura oppure verso i servizi sociali comunali. Da dicembre 2017 è attivo lo Sportello Telefonico per i giocatori e le famiglie: vai alla Materiale Promozionale per scaricare la locandina.

Le azioni di supporto agli esercenti NO SLOT hanno l’obiettivo di fidelizzare la clientela tramite la proposta di attività sociali. Si prevede di creare una rete di associazioni culturali da interfacciare con gli esercenti, al fine di implementare eventi che possano valorizzare i commercianti No Slot.

Molto importante per i Comandi di Polizia Locale è l’attività di consulenza giuridica ad opera di personale specializzato, la cui necessità si è palesata in questi mesi alle Amministrazioni partner, soprattutto dove è stata emanata l’Ordinanza sindacale. Questa azione verrà completata con la presenza di un operatore che curerà la rete tra Comandi di Polizia e Regione Lombardia, per l’aggiornamento delle attività di vigilanza.

PER APPROFONDIMENTI:

www.noslot.regione.lombardia.it

 

Progetto co-finanziato da Regione Lombardia