Main menu

Autonomia possibile

Un servizio per sostenere l’acquisizione del massimo livello di autonomia da parte delle persone con disabiità presenti sul territorio intercomunale, favorire il più possibile la domiciliarità, appoggiare le famiglie e promuovere l’inserimento sociale. Opera in stretta collaborazione con gli altri servizi per permettere progettazione individualizzata e corrispondente ai bisogni individuali, maggiore coordinamento tra le iniziative, razionalizzazione nella pianificazione di interventi e risorse ed una omogeneità di modalità di intervento sul territorio intercomunale. Per evitare sovrapposizione di interventi e dispersione di risorse, si è costituito come servizio di secondo livello. Con il proprio personale collabora con ASL alla gestione dello Sportello CeAD.

Destinatari:

Persone con disabilità dai 16 anni, loro care givers e servizi di riferimento

Attività:

  • informazione e orientamento rispetto alle risorse e possibilità presenti nel distretto, anche attraverso il Punto Unico informativo integrato Anziani e Disabili
  • orientamento e progettazione individualizzata in collaborazione con i Servizi Sociali Comunali
  • aggiornamento, informazione e supporto rispetto alla normativa di riferimento ai Servizi Sociali comunali
  • progetti per la vita indipendente ai sensi della legge 162/98
  • raccolta ed analisi dei dati relativi sia ad offerta (istituzionale e Terzo Settore) che a bisogni che a modalità di erogazione dei servizi
  • informazione e aggiornamento, con attività di promozione di conoscenza della opportunità offerte dalla legislazione in vigore e dal territorio.
Consulta il menù per informazioni e approfondimenti.