Ogni persona, in qualunque momento della sua vita, può trovarsi in condizioni di salute che, in determinate condizioni ambientali, limitano o restringono le capacità funzionali e di partecipazione sociali, determinando disabilità. (ICF 2001).

Privilegiando una modalità che pone al centro la persona, la sua famiglia e la sua rete di relazioni, i Servizi della Area Disabilità vogliono offrire supporto, possibilità di partecipazione e un aiuto concreto al miglioramento della Qualità della vita.

Attraverso le sue azioni il Servizio Disabili promuove il mantenimento ed il recupero nella massima misura possibile dell'autosufficienza dei soggetti disabili e adotta per le loro famiglie adeguate politiche di supporto. Opera in stretta integrazione con istituzioni territoriali e fornisce supporto informativo e progettuale sia ai cittadini che ai Servizi comunali.

 

Per facilitare l’accesso dei cittadini ai Servizi è possibile rivolgersi:

 

BANDO ACCREDITAMENTO SAD 2018-2020: per scaricare il testo dell'Avviso e tutti gli allegati vai alla sezione Bandi SAD dell'Area Anziani.

 

BANDO PER L’ACCESSO AI CONTRIBUTI PER LE INIZIATIVE IN SOSTEGNO DELLA GRAVE DISABILITÀ E LA NON AUTOSUFFICIENZA – MISURA B2 – PER L’ANNO 2020 - scadenza prorogata al 30 giugno 2020

Dal 4 maggio 2020 è aperto il bando per l’accesso ai contributi per le iniziative in sostegno della grave disabilità e la non autosufficienza – misura B2 -  per l’anno 2020, approvato dall’Assemblea dei Sindaci del Distretto Lomazzo Fino Mornasco nella seduta del 28 aprile 2020.

Le iniziative di sostegno e accompagnamento attraverso progetti personalizzati sono a favore di persone, di qualsiasi età, che evidenziano gravi limitazioni della capacità funzionale che compromettono significativamente la loro autosufficienza e autonomia personale nelle attività della vita quotidiana, di relazione e sociale.

Sono previsti:

Buono sociale mensile

  • Assistenza assicurata da parte di:
    • assistenti familiari retribuite
    • care givers familiari
  • Buono sociale mensile per sostenere progetti di vita indipendente

Voucher sociali per sostenere la vita di relazione di minori con disabilità.

Le misure sono destinate a persone che vivano a domicilio; le attività previste non devono essere state programmate in altre misure.

Le persone che beneficiano della misura B1 (prevista per le persone con disabilità gravissima e realizzata attraverso ATS e ASST) non possono accedere alla misura B2.

Possono presentare domanda le persone che possiedano i seguenti requisiti:

  • Residenza nei Comuni dell’Ambito
  • Siano in condizioni di grave disabilità e/o non autosufficienza, ed  abbiano bisogno di assistenza continua, con punteggio ottenuto sia alla scala ADL che dalla scala IADL maggiore di 1. 
  • Siano in possesso di certificazione di invalidità civile 100% (indennità di frequenza se minori) e di riconoscimento di assegno di accompagnamento e di handicap in situazione di gravità (art.3, comma 3, legge 104/92).
  • Vivano in modo stabile presso il domicilio. Non fruiscano di servizi residenziali.
  • Per i progetti che prevedano erogazione di Buono sociale mensile con assistenza garantita da parte di assistenti familiari retribuite e per progetti di vita indipendente: assunzione regolare di assistente per un minimo di 18 ore settimanali.

ISEE sociosanitario/ristretto inferiore a 25.000 per maggiorenni che richiedano Buono sociale mensile - assistenza assicurata da parte di assistenti familiari retribuite e progetti di vita indipendente.

ISEE sociosanitario/ristretto inferiore a 10.000 per maggiorenni che richiedano Buono sociale mensile - assistenza assicurata da parte di caregiver.

ISEE ordinario minori inferiore a 40.000 per richieste da parte di minori.

Il bando resterà aperto dal 4 maggio al 15 giugno 2020.

I progetti verranno finanziati fino ad esaurimento del budget disponibile.

La domanda dovrà essere inviata per mail o per posta ad ASCI.  Non sarà necessario presentarsi di persona agli sportelli. 

In considerazione dell'eccezionale situazione di emergenza relativa al rischio sanitario sul territorio nazionale connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili in seguito alla diffusione epidemiologica da Covid-19, tuttora in atto nel territorio lombardo, e della necessità di proseguire nel mantenimento del distanziamento sociale e delle stringenti misure di contenimento degli spostamenti, ASCI concorderà un appuntamento a distanza per il completamento della domanda stessa.

Per approfondimenti, scaricare il testo del bando e tutti gli allegati vai alla sezione Bandi dell’Area Disabilità.

Per informazioni è possibile rivolgersi

 

BANDO DOPO DI NOI 2018
L’Azienda Sociale Comuni Insieme ha predisposto un bando per l’attivazione di progetti volti a sostenere persone disabili gravi prive del sostegno familiare o in previsione del venire meno dello stesso, anche attraverso lo sviluppo di specifiche autonomie e percorsi di de-istituzionalizzazione.


Oggetto dell'intervento
Interventi gestionali: Erogazione di contributi volti alla persona disabile grave (l. 104/92, art. 3 comma 3) per:
• sostegno e accompagnamento all’autonomia;
• sostegno alla residenzialità (gruppo appartamento, soluzioni di co-housing e housing sociale;
• pronto intervento.
Interventi infrastrutturali: Erogazione di contributi per:
• eliminazione delle barriere architettoniche, adattamenti domotici, messa in regola degli impianti;
• spese di locazione e/o condominiali.
Al fine dell’erogazione del contributo deve essere predisposto un progetto individuale costruito sulla base degli esiti della valutazione multidimensionale (dinamiche affettive, vissuti del contesto familiare, contesto socio-relazionale, motivazioni ed attese della persona disabile e del contesto familiare), effettuata in maniera integrata con gli operatori dell’ASST e Comune/Azienda.
Il progetto deve essere sottoscritto dalla persona e dalla sua famiglia, da un rappresentante dell’ASST, da un referente del Comune/Ambito e dal Case Manager, e deve articolarsi nei seguenti ambiti: salute, istruzione, lavoro, mobilità, casa, socialità, altro. Il progetto deve avere una durata temporale di almeno 2 anni con la possibilità di essere rivisto.

Soggetti beneficiari
Persone con disabilità grave:
• Non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità;
• Ai sensi dell’art.3, comma 3 della legge 104/92, accertata nelle modalità indicate all’art. 4 della medesima legge;
• Con età: 18/64, con priorità a cluster specifici a seconda del tipo di sostegno;
Prive del sostegno familiare in quanto:
• mancante di entrambi i genitori;
• genitori non sono in grado di fornire adeguato sostegno genitoriale;
• si considera la prospettiva del venir meno del sostegno familiare;
I beneficiari dei sostegni non devono presentare comportamenti auto/etero aggressivi ovvero condizioni di natura clinica e comportamentale che richiedono una protezione elevata incompatibile con gli interventi e residenzialità previsti dal presente bando.

Modalità di presentazione delle domande
Le istanze sono presentate al Servizio Sociale del proprio Comune di residenza.

Le domande potranno essere presentate a mano tramite l’apposito modulo (ALLEGATO A “DOMANDA PER L’ACCESSO AL CONTRIBUTO FINALIZZATO ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI GESTIONALI” o ALLEGATO B“DOMANDA PER L’ACCESSO AL CONTRIBUTO FINALIZZATO ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI INFRASTRUTTURALI”).


Documenti da scaricare 
– bando
– allegato A – interventi gestionali
– allegato B – interventi infrastrutturali
– scala ADL
– scala IADL