Ogni persona, in qualunque momento della sua vita, può trovarsi in condizioni di salute che, in determinate condizioni ambientali, limitano o restringono le capacità funzionali e di partecipazione sociali, determinando disabilità. (ICF 2001).

Privilegiando una modalità che pone al centro la persona, la sua famiglia e la sua rete di relazioni, i Servizi della Area Disabilità vogliono offrire supporto, possibilità di partecipazione e un aiuto concreto al miglioramento della Qualità della vita.

Attraverso le sue azioni il Servizio Disabili promuove il mantenimento ed il recupero nella massima misura possibile dell'autosufficienza dei soggetti disabili e adotta per le loro famiglie adeguate politiche di supporto. Opera in stretta integrazione con istituzioni territoriali e fornisce supporto informativo e progettuale sia ai cittadini che ai Servizi comunali.

 

Per facilitare l’accesso dei cittadini ai Servizi è possibile rivolgersi:


BANDO 2019 MISURA B2: INIZIATIVE IN SOSTEGNO DELLE PERSONE IN CONDIZIONE DI DISABILITÀ GRAVE E/O NON AUTOSUFFICIENTI

Dal 15 aprile 2019 è aperto il bando  per l’accesso ai contributi per le iniziative in sostegno della grave disabilità e la non autosufficienza – misura B2 -  per l’anno 2019, approvato dall’Assemblea dei Sindaci del Distretto Lomazzo Fino Mornasco nella seduta del 9.4.2019.

Le iniziative di  sostegno e accompagnamento attraverso progetti personalizzati sono a favore di persone, di qualsiasi età, che evidenziano gravi limitazioni della capacità funzionale che compromettono significativamente la loro autosufficienza e autonomia personale nelle attività della vita quotidiana, di relazione e sociale.

Sono previsti:

Buono sociale mensile

  • Assistenza assicurata da parte di:
  • assistenti familiari retribuite
  • care givers familiari
  • Buono sociale mensile per sostenere progetti di vita indipendente

Voucher sociali  per sostenere la vita di relazione di minori con disabilità.

Le misure sono destinate a persone che vivano a domicilio;  le attività previste non devono essere state programmate in altre misure quali “ProVi”, “Dopo di noi”, o Reddito di autonomia.

Le persone che beneficiano della misura B1 (prevista per le persone con disabilità gravissima e realizzata attraverso  ATS e ASST) possono accedere alla misura B2 a sostegno dei progetti per la vita indipendente.

Possono presentare domanda le persone che possiedano i seguenti requisiti:

  • residenza nei Comuni dell’Ambito
  • siano in condizioni di grave disabilità e/o non autosufficienza, ed  abbiano bisogno di assistenza continua, con punteggio ottenuto sia alla scala ADL che dalla scala IADL maggiore di 1. 
  • Per i maggiorenni: siano in possesso di certificazione di invalidità civile 100% e di riconoscimento di assegno di accompagnamento e di handicap in situazione di gravità (art.3, comma 3, legge 104/92). 
  • Per i minorenni: siano in possesso di indennità di frequenza, di riconoscimento di handicap in situazione di gravità (art.3, comma 3, legge 104/92),  e di riconoscimento di assegno di accompagnamento.  
  • Vivano in modo stabile presso il domicilio. Non fruiscano di servizi residenziali.
  • Per i progetti che prevedano erogazione di Buono sociale mensile con assistenza garantita da parte di assistenti familiari retribuite e per progetti di vita indipendente: assunzione regolare di assistente per un minimo di 18 ore settimanali.

Soglia massima ISEE 20.000: Buono sociale mensile - assistenza assicurata da parte di assistenti familiari retribuite e progetti di vita indipendente.

Soglia massima ISEE 10.000: tutte le altre misure previste. 

Il bando resterà aperto dal 15 aprile 2019 al 30 maggio 2019.

I progetti verranno finanziati fino ad esaurimento del budget disponibile.

La richiesta deve essere presentata ai Servizi sociali del Comune di residenza che la inoltrerà all’Ufficio di Piano – ASCI.

Per approfondimenti e per scaricare il testo del bando è possibile consultare la documentazione presente nella apposita sezione bandi.

Per informazioni è possibile rivolgersi

  • presso i Servizi Sociali del Comune di residenza
  • sul sito web di ASCI: www.aziendasocialecomuniinsieme.it
  • allo Sportello Unico Welfare (SUW) – Lomazzo – via Rampanone.

 

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2017

Assistenza domiciliare per le persone non autosufficienti: nuova possibilità per i dipendenti o pensionati INPS Gestione Dipendenti Pubblici e i loro familiari (coniuge e parenti di primo grado).  Per maggiori dettagli CLICCA QUI.

 

BANDO ACCREDITAMENTO SAD 2018-2020: per scaricare il testo dell'Avviso e tutti gli allegati vai alla sezione Bandi SAD dell'Area Anziani.

 

BANDO DOPO DI NOI 2018
L’Azienda Sociale Comuni Insieme ha predisposto un bando per l’attivazione di progetti volti a sostenere persone disabili gravi prive del sostegno familiare o in previsione del venire meno dello stesso, anche attraverso lo sviluppo di specifiche autonomie e percorsi di de-istituzionalizzazione.


OGGETTO DELL’INTERVENTO
Interventi gestionali: Erogazione di contributi volti alla persona disabile grave (l. 104/92, art. 3 comma 3) per:
• sostegno e accompagnamento all’autonomia;
• sostegno alla residenzialità (gruppo appartamento, soluzioni di co-housing e housing sociale;
• pronto intervento.
Interventi infrastrutturali: Erogazione di contributi per:
• eliminazione delle barriere architettoniche, adattamenti domotici, messa in regola degli impianti;
• spese di locazione e/o condominiali.
Al fine dell’erogazione del contributo deve essere predisposto un progetto individuale costruito sulla base degli esiti della valutazione multidimensionale (dinamiche affettive, vissuti del contesto familiare, contesto socio-relazionale, motivazioni ed attese della persona disabile e del contesto familiare), effettuata in maniera integrata con gli operatori dell’ASST e Comune/Azienda.
Il progetto deve essere sottoscritto dalla persona e dalla sua famiglia, da un rappresentante dell’ASST, da un referente del Comune/Ambito e dal Case Manager, e deve articolarsi nei seguenti ambiti: salute, istruzione, lavoro, mobilità, casa, socialità, altro. Il progetto deve avere una durata temporale di almeno 2 anni con la possibilità di essere rivisto.

SOGGETTI BENEFICIARI
Persone con disabilità grave:
• Non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità;
• Ai sensi dell’art.3, comma 3 della legge 104/92, accertata nelle modalità indicate all’art. 4 della medesima legge;
• Con età: 18/64, con priorità a cluster specifici a seconda del tipo di sostegno;
Prive del sostegno familiare in quanto:
• mancante di entrambi i genitori;
• genitori non sono in grado di fornire adeguato sostegno genitoriale;
• si considera la prospettiva del venir meno del sostegno familiare;
I beneficiari dei sostegni non devono presentare comportamenti auto/etero aggressivi ovvero condizioni di natura clinica e comportamentale che richiedono una protezione elevata incompatibile con gli interventi e residenzialità previsti dal presente bando.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le istanze sono presentate al Servizio Sociale del proprio Comune di residenza.

Le domande potranno essere presentate a mano tramite l’apposito modulo (ALLEGATO A “DOMANDA PER L’ACCESSO AL CONTRIBUTO FINALIZZATO ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI GESTIONALI” o ALLEGATO B“DOMANDA PER L’ACCESSO AL CONTRIBUTO FINALIZZATO ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI INFRASTRUTTURALI”).


Documenti da scaricare 
– bando
– allegato A – interventi gestionali
– allegato B – interventi infrastrutturali
– scala ADL
– scala IADL