È l’organo di indirizzo, di controllo politico-amministrativo e di raccordo con gli Enti Soci ed è composta dai Sindaci di ciascun Ente Consorziato o da loro delegati. 

Presidente: Valeria Benzoni (Sindaco di Lomazzo)

Vice Presidente: Paolo De Cecchi (Sindaco di Cassina Rizzardi)

Le competenze attribuite all'Assemblea sono:

  • elegge, nel proprio seno, nella prima riunione, il Presidente dell’Assemblea e il Vice Presidente
  • nomina il Presidente e i membri del Consiglio di Amministrazione
  • determina lo scioglimento del Consiglio di Amministrazione e la revoca dei singoli membri nei casi previsti dalla legge e dal presente Statuto;
  • nomina il Revisore dei Conti
  • stabilisce le indennità, i gettoni di presenza e gli emolumenti degli amministratori e del revisore dei conti
  • determina gli indirizzi strategici dell’Azienda, cui  il Consiglio di Amministrazione dovrà attenersi nella gestione, con le modalità di cui al successivo art. 30
  • nomina e revoca i rappresentanti dell’Azienda negli enti cui essa partecipa
  • approva gli atti fondamentali di cui al comma 8, art. 114 del d.lgs. 267/2000, e in particolare il Piano programma annuale, i contratti di servizio, il Bilancio di Previsione annuale e Triennale, il Conto Consuntivo e il Bilancio d’esercizio e le relative variazioni.

Delibera inoltre sui seguenti oggetti:

  • modifiche allo Statuto dell’Azienda
  • richieste di ammissione di altri Enti all’Azienda
  • accoglimento di conferimenti di servizi o capitali
  • proposta di scioglimento dell’Azienda
  • proposte di modifiche alla Convenzione
  • modifiche dei parametri di determinazione delle quote di ciascun Ente
  • riallineamenti tecnici con cui periodicamente si provvede ad aggiornare il numero dei voti spettanti ad ogni Ente consorziato
  • Bilancio Sociale
  • disciplina delle tariffe poste a carico dell’utenza
  • convenzioni, Accordi di Programma o atti di intesa con le Istituzioni del Servizio Sanitario Nazionale/o altri Enti Pubblici
  • sede dell’Azienda e ubicazione dei presidi da essa dipendenti
  • revisione delle quote di partecipazione
  • contrazione dei mutui, se non previsti in atti fondamentali dell’Assemblea
  • approvazione e modifica di regolamenti di qualsiasi oggetto e natura, ivi compreso il regolamento sul funzionamento del Consiglio d’Amministrazione, fatta eccezione per quelli di competenza esclusiva del Consiglio di Amministrazione stesso
  • acquisti e alienazioni a qualsiasi titolo di beni immobiliari e le relative permute.

Le sedute dell’Assemblea Consortile, nonché le deliberazioni assunte, sono pubbliche fatti salvi i casi analoghi a quelli previsti  dalla legge per i Consigli Comunali.